Blog

20 Set
0

I 150 anni di Porta Pia

Il XX Settembre nella storia d’Italia.

immagine-slider-20-settembre-porta-pia-web

 

20 settembre 1870. Centocinquant’anni fa i bersaglieri del generale Raffaele Cadorna, integrati dalle formazioni guidate dagli ex-garibaldini Bixio e Cosenz, entravano in Roma. La nostra rivista “Nuova Antologia”, che usciva dal 1866 in Firenze (sede della capitale) dove esce tutt’oggi, dopo 154 anni di pubblicazioni ininterrotte, anticipò l’ingresso delle truppe italiane con alcuni articoli di Ruggero Bonghi che proclamava fra l’altro: «Noi abbiamo affermato più volte, ed affermiamo ora da capo con intera convinzione, la necessità che ogni traccia di Stato papale cessi e l’Italia s’abbia Roma».
 
Cento anni dopo, nel 1970, Giovanni Spadolini, allora direttore della rivista e insieme del “Corriere della Sera”, salutava il centenario con la pubblicazione di un volume di “Nuova Antologia” pressoché introvabile nel quale faceva il punto con alcune delle voci più autorevoli sulla “questione romana”, ovvero sul rapporto fra lo Stato e la Chiesa a un secolo di distanza dalla storica breccia: “Il 20 settembre nella storia d’Italia”. Con Giovanni Spadolini, recavano il loro contributo Arturo Carlo Jemolo, Franco Valsecchi, Adam Wandruszka, Vittorio Frosini, Sergio Camerani, Carlo Vallauni, Luigi Lotti, Francesco Margiotta Broglio. Le conclusive “considerazioni di un laico” erano affidate a Giacomo Devoto, studioso fra i più insigni della lingua italiana. «Quello di Porta Pia – sottolineava Spadolini – fu un grande giorno per l’Italia non meno che per la Chiesa. Per l’Italia che corona infine il sogno unitario; per la Chiesa che si libera degli impacci e delle catene del principato civile».
 
Si era dovuto attendere Papa Giovanni XXIII per la benedizione del Risorgimento, appena nove anni prima, nel 1961, in occasione del centenario dell’unità d’Italia; ribadita poi da Papa Montini. Ma quante remore ancora esistenti sull’altra riva del Tevere! Erano quelli i mesi in cui si cercava di dipanare il nodo spinoso del divorzio.
Per celebrare la ricorrenza del 20 settembre, la Fondazione Spadolini Nuova Antologia ha realizzato – e reso disponibile in versione PDF – il testo integrale di quel volume con accesso gratuito dal sito www.nuovaantologia.it per gli amici che ci seguono e per quanti siano egualmente interessati.
Nel corso degli anni l’avvento di Pontefici aperti all’universalismo della Chiesa quali Wojtyla, Ratzinger e Francesco ha reso più stabile la convivenza fra le due Rome nella realtà di un “Tevere più largo”, secondo l’apertura e il percorso tracciato per primo da Papa Roncalli.
 
 
Cosimo Ceccuti

Read More
08 Feb
0

Il Fondo Mastellone apre al pubblico.

Read More
13 Giu
0

Guido Spadolini e la Toscana del primo ‘900

Palazzo dell’Abbondanza, sala convegni ed esposizioni, Massa Marittima, 10-25 giugno 2017.

Catalogo a cura di Valentina Bravin e Maria Donata Spadolini

Read More
07 Nov
0

Premio Enrico Serra-Nuova Antologia

Fondazione Spadolini Nuova Antologia e la famiglia Serra invitano alla cerimonia di conferimento
PREMIO ENRICO SERRA – NUOVA ANTOLOGIA
(IX edizione)

che avrà luogo sabato 12 novembre

alle ore 11.00

alla Biblioteca della Fondazione Spadolini
via Pian dei Giullari 36/A

Read More
21 Apr
0

Dalla fine del laissez-faire alla fine della liberal-democrazia L’attrazione fatale per la giustizia sociale e la molla di una nuova rivoluzione globale di Paolo Savona (Rubbettino, 2016)

INVITO – volume Paolo Savona

Read More
07 Gen
0

Giovanni Spadolini. Giornalista, storico e uomo delle istituzioni.

Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Read More